Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2016

Sfogliatelle alla confettura di fragole

Immagine
Se avete voglia di un dolcetto veloce e buono, potete preparare queste sfogliatelle alla confettura di fragole, facilissime se utilizzerete una confezione di pasta sfoglia già pronta, da realizzare con un pò di pazienza e sicuramente non velocemente se volete cimentarvi nella preparazione della pasta sfoglia. Sono quei dolci a cui ricorrere se avete ospiti improvvisi e non sapete cosa offrire, oppure se volete una merenda veloce da dare ai bambini, io consiglio di tenere sempre una confezione di pasta sfoglia già pronta da cuocere, con cui potete realizzare tante cose, a cominciare da queste sfogliatelle alla confettura di fragole. E' chiaro che potete sostituire la confettura di fragole con confettura di pesche, albicocche, crema e cioccolato, ottenendo ogni volta un dessert diverso. Io vi lascio anche il link per la pasta sfoglia, se desiderate provare a prepararla da soli ( e credetemi, ne vale veramente la pena ), seguendo questo link: https://blog.giallozafferano.it/incucin

Millefoglie di mele

Immagine
La millefoglie di mela è un dessert fantastico per chi ama le mele, croccante e dolce al punto giusto, richiede un pò di lavorazione, ma ha il vantaggio di poter essere preparato in anticipo e composto all'ultimo minuto, per avere sempre un dolce fresco e croccante. Le dosi sono a vista e dipendono dalla grandezza della mela scelta per la sfoglia, io vi metterò ingredienti e dosi che mi sono servite per preparare circa 30 millefoglie di mela a 3 strati. Le mele più indicate sono le gala, le golden, o comunque mele a grana compatta, e consiglio di prenderle in una pezzatura media, per avere dei dessert monoporzione, adatti anche ad un buffet a base di finger food. Vediamo come procedere: Ingredienti: 5 mele medie con polpa compatta 100 g circa di burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore al 0.01% zucchero di canna qb Per lo sciroppo: 250 ml acqua 50 di zucchero di canna per lo sciroppo Per la farcia: 500 g mascarpone ad alta digeribilità con lattosio inferiore al 0.01% 2-3 c

La mia ricetta per la Moussaka

Immagine
Non sono greca ma amo la Grecia, terra fantastica per luoghi e persone e questa è la ricetta originale della moussaka, che ho mangiato lì, nella terra degli antichi dei omerici, dove ho preso la ricetta originale. La moussaka, per chi non lo sapesse, è una specie di lasagna buonissima, in cui la pasta è sostituita dalle melanzane; il risultato è un piatto ottimo e ricco, da servire come piatto unico. Però, come in tutte le ricette, mi sono concessa una piccola variazione personale, rinunciando alla frittura delle melanzane, per una cottura più leggera. Vediamo come prepararla: Ingredienti: Per la salsa di carne: 1 cipolla media 500 g macinato di manzo 1 kg circa di pomodori maturi o polpa di pomodoro in pezzi 1/2 bicchiere di vino bianco comino semi sale, pepe Olio extravergine d'oliva 1 kg circa di melanzane 3 patate medie Olio di semi di girasole 500 ml di besciamella Parmigiano reggiano  invecchiato a 56 mesi) Laviamo e sbucciamo le melanzane, tagliamole a fette non troppo spess

Chiffon cake cioccolato e rum

Immagine
Se conoscete la chiffon cake, sapete che è uno dei dolci più delicati e leggeri che si possano trovare nella pasticceria internazionale, ma conoscete la chiffon cake cioccolato e rum? Se non l'avete mai assaggiata e siete amanti del cioccolato, è arrivato il momento di prepararla. L'idea per sostituire il mio mitico limoncello con il rum nella preparazione della chiffon cake me l'ha data Maria Letizia Montalbano, autrice del sito Tortalandia e io mi sono spinta oltre decidendo di sostituire parte della farina con cacao amaro di ottima qualità. Il risultato è andato ben oltre le previsioni , un trionfo di cioccolato che vi stupirà per la leggerezza. Non lasciatevi fuorviare dai discorsi che trovate in rete, che per preparare la chiffon cake serva lo stampo apposito; se ce l'avete ottimo, ma se non l'avete non impazzite a cercarlo, un buono stampo di alluminio con i bordi alti basterà, come vedete dalla foto. Vediamo come procedere: Ingredienti: 235 g farina 00 300

Pasticcini al cocco

Immagine
Una ricetta veloce e facile per pasticcini al cocco morbidi e buoni? Eccola qua! Questi pasticcini al cocco sono quanto di più facile si possa pensare, tre passaggi, una cottura veloce e sono pronti da mangiare. La ricetta è nel mio ricettario dalla notte dei tempi, sono sicura che magari si troverà già sul web, qualcuno l'avrà sicuramente trascritta e pubblicata come succede per molte ricette, ma si tratta di pasticcini così deliziosi e semplici, che ho pensato di farlo anch'io, sperando di fare cosa gradita. Non contengono lattosio e glutine. Ecco come procedere: Ingredienti: 3 uova 250 g farina di cocco 250 g di zucchero Montare i rossi con lo zucchero fino a che saranno gonfi e spumosi, quindi aggiungere delicatamente farina di cocco e infine gli albumi montati a neve. Il risultato è un composto compatto, ma morbido. Prelevatene piccole parti, magari aiutandovi con un cucchiaino da tè e cuoceteli in forno a 160° per circa 15 minuti o fino a che risultano dorati. L

Il frutto proibito, incontro tra letteratura, arte e cucina

Immagine
Ancora un incontro gastronomico-culturale in cui mi sono divisa tra cattedra e fornelli, ma in questo caso ero accompagnata da una persona d'eccezione, Ilaria Duranti, storica dell'arte, con cui abbiamo trattato un argomento classico e innovativo al tempo stesso. La serata è stata aperta da Ilaria, che ha introdotto brevemente l'argomento per passare la parola a me, che ho affrontato la figura del melo e dei suoi frutti nella mitologia celtica, greca e cristiana, quindi ancora a lei per illustrare la raffigurazione della frutta nell'arte e così via in un alternanza di letteratura e arti figurative, fino al buffet finale, creato rigorosamente con mele locali e prodotti bio del territorio intorno alle colline sanminiatesi. L'affluenza è stata buona, domande e curiosità hanno stimolato l'attenzione e la serata ha avuto davvero un buon successo, con soddisfazione delle relatrici. Il buffet, che comprendeva clafoutis alle mele, mini strudel, sfogliatelle alla crema d

Insalata di grano kamut con piselli

Immagine
E' stagione di piselli freschi e non ho pensato a niente di meglio di una bella insalata di grano kamut con pisellini appena sgranati e una bella spolverata di pistacchi pestati. Il gusto è davvero fresco, la morbidezza dei piselli si sposa perfettamente alla croccantezza dei pistacchi in granella e il grano kamut lega i sapori. Il grano Kamut, lo conoscerete sicuramente, è grano Khorasan, un tipo di grano biologico, coltivato in America e Canada in campi selezionati, ma contrariamente a quanto si crede non è privo di glutine, quindi non è adatto ai celiaci. Sinceramente io sono per i nostri grani antichi e mi sono lasciata tentare dal grano Kamut perché bio e perché sembrerebbe possedere una quantità maggiore di sali minerali,di proteine e di vitamine, però dopo aver letto l'articolo di Greenme, qualche dubbio mi è venuto e lascio il link perché anche voi possiate farvi una vostra opinione. Trovate informazioni qui: http://www.greenme.it/mangiare/prodotti-biologici/9144-kamut-

La mia ricetta per la composta di fragole

Immagine
Finalmente le fragole rosse e succose stanno arrivando e per me, come ogni anno, è tempo di preparare confetture e composte per conservarne il sapore un pò più a lungo. La differenza tra confettura di fragole e composta di fragole, che ho preparato in questo caso, consiste nella percentuale di frutta utilizzata, fino al 45% per le confetture e fino al 75% per la composta. Questa volta, ho abbassato la percentuale di zucchero, rispetto a quella usata solitamente per la mia confettura di fragole e sono ricorsa all'uso dell'agar agar per avere una composta di fragole che mantenesse inalterato il colore rosso brillante della frutta. Quello che vedete in foto è il risultato della mia ricetta per la composta di fragole. Vediamo come procedere e quali sono le percentuali di zucchero usato: Tempo di preparazione: 30 minuti circa Ingredienti: 1 kg fragole pulite 450 g zucchero 5 g agar agar in polvere Lavare le fragole, privarle del picciolo e tagliarle in pezzi, quindi metterle in una

Pan di Spagna al cacao, praticamente perfetto

Immagine
Non sto scherzando quando vi dico che questo Pan di Spagna al cacao è praticamente perfetto, la ricetta è di Knam ed è FAVOLOSA. Il pan di spagna al cacao che vi presento è morbidissimo, una nuvola, si scioglie in bocca e rende ogni torta gustosa e invitante. L'ho provato per la prima volta tempo fa, ma non l'avevo mai messo sul blog fino a che non ho presentato la Torta della Foresta Nera ed ho pensato che questo pan di spagna al cacao meritasse un articolo tutto per sé. E' infatti perfetto anche come torta semplice al cacao con cui fare un'ottima colazione. Oppure da farcire con panna montata. O ancora con marmellata di albicocca per una Sacher diversa. O, perché no, con una farcia di cioccolato o crema al cioccolato. Insomma, questo pan di spagna al cacao è perfetto per ogni occasione, provatelo e mi saprete dire. Vediamo come procedere: Pan di Spagna al cacao, praticamente perfetto Ingredienti: 200 g uova intere ( 4 uova ) 150 g zucchero 85 g farina 45

Ravioloni vegan agli asparagi

Immagine
Prima regola: verdure di stagione. Seconda regola: semplicità. Terza regola: pochi ingredienti selezionati. Per questi ravioloni vegan agli asparagi, le 3 regole del mangiar sano sono rispettate, ma quello che ci guadagna, è il gusto del piatto a base di asparagi, ricotta vegan e curcuma. Si preparano in 30 minuti esatti partendo da alimenti freschi e cuociono in un battibaleno. Nella ricetta uso formaggi vegan, come mia abitudine quando cucino per me, vi segnalerò le marche che ho usato, perché la ricetta venga anche a voi esattamente come l'ho ideata io. Con gli ingredienti che vi darò vengono circa 4 ravioloni a testa. Vediamo come procedere: Ravioli agli asparagi vegan Ingredienti per 3 persone: Per la pasta: 250 g farina di grani teneri antichi macinata a pietra 130 g acqua 1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva 1 pizzico di sale Per il ripieno: 200-250 g asparagi puliti 3 ricottine di soia valsoia 1 spicchio d&

Torta all'acqua marmorizzata

Immagine
Sicuramente conoscete la torta all'acqua, ma avete provato la torta all'acqua marmorizzata? E' una variante semplicissima, che però rende questa torta, che si prepara facilmente, ancora più gustosa. E' una torta priva di latticini, adatta a tutti, soprattutto a chi ama una una linea semplice di torte da colazione o a chi è intollerante al lattosio. Mettiamoci all' opera, la torta all'acqua marmorizzata si prepara in un attimo, per una colazione gustosa e leggera. Vediamo come procedere: Ingredienti: 140 g zucchero 250 g farina di grano antico o 0 80 g olio di semi di girasole 2 uova 200 ml acqua 1/2 bustina di lievito chimico 1 cucchiaio di cacao amaro La preparazione di questa torta è quanto di più semplice possa esserci. Sbattiamo le uova con lo zucchero fino a che saranno spumose, poi aggiungiamo acqua e olio, quindi uniamo il lievito mescolato alla farina e amalgamiamo bene tutto fino a che non avremo più grumi. Ungiamo una tortiera da 22 e versiamo all'

Insalata di Orzo ai fiori di Zucca

Immagine
L'insalata di orzo ai fiori di zucca è un ottimo piatto unico e può essere servito anche caldo, se desiderate prepararlo come primo piatto in un pranzo, ma io lo trovo perfetto come insalata per le giornate estive, lasciando che i sapori si armonizzino durante il riposo in frigo. A base di verdure fresche e aromi naturali, soddisfa sia chi ama la cucina semplice e genuina, sia chi ricerca piatti gustosi, perché l'insieme delle verdure appena scottate permette di mantenerne tutta la fragranza, il sapore e il profumo. Vediamo come preparare la nostra insalata di orzo ai fiori di zucca. Ingredienti per 3 persone: 250 g orzo perlato 5 fiori di zucca 1 peperone giallo 5 pomodori piccadilly 1 carota 1 costola di sedano erbe aromatiche a piacere: basilico, origano, timo, santoreggia sale olio extravergine d'oliva Mettere al fuoco una capiente pentola di acqua e quando bolle aggiungere sale qb e lessare l'orzo, lavato, per il tempo suggerito dal produttore, o fino a che sarà co

Un tè col cappellaio matto

Immagine
In un'altra delle mie serate letterario-culinarie, ho presentato il libro di Lewis Carrol, Alice nel paese delle meraviglie, abbinato ad un piccolo tè inglese, " un tè col cappellaio matto " appunto. Il romanzo si presta molto bene a parlare di cibo, Alice è una bambina curiosa e vivace, che non disdegna l'assaggio di cibi e bevande attraverso i quali raggiungerà altezze diverse, che le permetteranno il passaggio a luoghi altrimenti inaccessibili; è golosa ed affamata di vita e di esperienze, fin dal suo primo incontro con il bianconiglio, simbolo del tempo che passa, che lei rincorre attraverso una tana. E' in questo mondo dominato da una logica apparentemente illogica e senza senso, che Alice cresce e impara a gestire il proprio rapporto con l'ambiente esterno e col cibo; la bimba cresciuta in un ambiente vittoriano, fatto di controllo e compostezza, sceglie e decide, ribadisce la propria volontà e scopre in sé una nuova consapevolezza, anche attraverso il c

Crema all'acqua al cioccolato

Immagine
La crema all'acqua al cioccolato è facile, si prepara in un attimo ed è perfetta sia per dessert al cucchiaio, che per farciture; anzi, ritengo che come farcitura renda le torte e le crostate leggere e gustose. Io l'ho preparata al posto della mousse di cioccolato, quando ho deciso di preparare la Torta della foresta nera per me, quindi senza derivati del latte e vi assicuro che è buonissima, si fonde con il pan di Spagna al cioccolato e lo rende ancora più gustoso. Vediamo come procedere: 4 tuorli 150 g zucchero 40 g amido di mais 500 ml di acqua 100 g cioccolato fondente Sbattere i tuorli con lo zucchero e l' amido di mais fino a renderli spumosi, quindi aggiungere l'acqua un poco alla volta fino ad esaurimento. Cuocere su fuoco bassissimo, continuando a mescolare fino a rassodamento, spegnere e aggiungere il cioccolato spezzettato, continuando a mescolare fino a che non sarà completamente amalgamato. Lasciar raffreddare e consumare a piacere. La crema all'acqua