Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

Parmigiana di melanzane vegan

Immagine
Uno dei piatti estivi che amo di più è la parmigiana di melanzane vegan. Vegan perché senza derivati del latte e senza uova, come spesso cucino per me. E' una parmigiana ugualmente gustosa, ricca, densa e cremosa, ma preparata in maniera da essere leggera e digeribile e da non avere derivati del latte al suo interno. Naturalmente ho fatto molte prove e ho cercato il formaggio vegetale che fosse più giusto per il sapore che desideravo io, il più simile possibile alla parmigiana originale. E l'ho trovato. Vediamo come procedere:


Parmigiana di melanzane vegan
Ingredienti per 2 persone:

1 melanzana grande ( o due più piccole )
500 g salsa di pomodoro
gustosino valsoia
sale
olio extravergine d'oliva
basilico

Procedimento:

Lavate le melanzane e privatele della buccia; con un pelapatate farete in un attimo e la melanzana sarà perfetta.  Tagliatele a fette e lasciatele per circa 30 minuti cosparse da sale grosso sopra un vassoio leggermente in pendenza, o in un colapasta, in modo che l'…

Crostata di ciliegie al grano saraceno

Immagine
Buona, anzi buonissima questa Crostata di ciliegie al grano saraceno senza glutine. La pasta frolla che ho usato è Ideale per realizzare biscotti e crostate integrali, leggeri e croccanti.  Il retrogusto tipico del grano saraceno è smorzato dalla farina di riso e questo è perfetto per chi non ne ama il gusto forte. E' però molto morbida durante la lavorazione, perciò è utile stenderla tra due fogli di carta forno, senza usare altra farina che la renderebbe solo più dura dopo la cottura. La crostata di ciliegie che ho realizzato usando questa frolla è deliziosa, perché il gusto forte, tipico del grano saraceno, si armonizza perfettamente con la confettura di ciliegie, dal retrogusto leggermente asprigno. Vediamo quali ingredienti ho usato e come procedere:


Crostata di ciliegie al grano saraceno
Ingredienti per la frolla al grano saraceno:

200 g farina di riso
100 g grano saraceno
100 g zucchero di canna
100 g margarina da semi di girasole
2 uova

Confettura di ciliegie

Procedimento:

Prepariam…

Couscous con asparagi e bacche di goji

Immagine
Trovate che un couscous con asparagi e bacche di goji sia inusuale? Provatelo e vi ricrederete. Questo couscous è un'esplosione di profumi e di sapori che incantano il palato, ma anche di colori che catturano lo sguardo. Nel nostro couscous, senza glutine, perché a base di farina di ceci e farina di lenticchie rosse ( a marca più bene, in vendita da Naturasì ) si abbinano le proprietà della frutta secca a quelle degli asparagi, per creare un abbinamento certamente inusuale, ma ricco di gusto. Vogliamo vedere come prepararlo?


Couscous con asparagi e bacche di goji
Ingredienti per 4 persone:

250 g couscous senza glutine
500 g asparagi puliti
30 g pinoli
30 g bacche di goji
30 g anacardi
1 scalogno
olio extravergine d'oliva
sale

Preparazione:

Pulite e affettate uno scalogno ( in questo periodo di trovano freschi e sono quelli dal sapore migliore ). Pulite gli asparagi togliendo la parte bianca e legnosa, lavarli sotto acqua corrente e tagliarli a dadini. Lavare le bacche di goji.
In una tegli…

Uova sode in salsa piccante

Immagine
Uno dei piatti più facili da preparare in estate sono le uova sode in salsa piccante, E' un secondo perfetto per tutte le stagioni, perché si può consumare sia caldo che freddo, la salsa è versatile e rende più ricche le semplici uova sode. Probabilmente conoscete già le uova al pomodoro, o uova in purgatorio, sono un grande classico delle nonne, ma hanno il difetto di dover essere mangiate calde, cosa che non succede per le uova in salsa piccante, perché il riposo in salsa le rende ancora più saporite. Preparatele la mattina e lasciatele marinare tutto il giorno, a cena saranno perfette. Vediamo come si preparano:


Uova sode in salsa piccante
Ingredienti:

2 uova  a testa
1 kg pomodori rossi a grappolo
1 peperoncino piccante
basilico
olio extravergine d'oliva
sale

Preparazione:

Lavate i pomodori e praticate un’incisione a croce sulla base. Immergeteli in abbondante acqua fredda e portateli a bollitura, lasciandoli cuocere per circa 1 minuto, quindi scolateli e immergeteli in acqua fredda…

Come si montano gli albumi

Immagine
Ecco la domanda da un milione di dollari: come si montano gli albumi? E' il segreto per avere dolci soffici e senza lievito,ma anche per tiramisù compatti, creme, mousse, meringhe, bavaresi, ecc ecc. Mi chiederete perché ho sentito l'esigenza di scrivere un articolo su come si montano gli albumi, ma ho visto troppe volte albumi montati male, a metà o troppo presto, compromettendo il risultato finale del dolce. Quindi ecco un articolo tutto dedicato agli albumi, sperando di aiutare chi mi dice che il dolce non era soffice come avrebbe dovuto, o che il tiramisù, la crema o la bavarese si sono "dissociate, cioè hanno espulso il liquido.  La foto non è granché, ma spero aiuti ugualmente a vedere l'effetto finale e "nuvoloso" degli albumi montati.




Come si montano gli albumi
Ingredienti:

Albumi in quantità variabile

Procedimento:

La prima cosa da fare è separare molto bene l'albume dal tuorlo. Sembra una cosa scontata, ma non lo è, perché anche una piccolissima tra…

I migliori Formaggi vegetali provati per voi

Immagine
I formaggi vegetali sono un'ottima alternativa ai formaggi di latte vaccino ( ovino o caprino ) sono prodotti partendo da materie prime vegetali e hanno un buon gusto. Spesso ricordano nella forma i formaggi classici e a volte anche il sapore li ricorda molto. Io li ho provati e continuerò a provarli per voi, quindi questo articolo è un articolo in divenire, rimanete connessi e avrete sempre una nuova recensione:

P.S.  Se anche voi avete provato formaggi vegetali, scrivetemelo nei commenti, se non l'ho ancora fatto, sarò felice di provarli e scriverne la recensione qui, altrimenti mi piacerebbe sapere il vostro parere su quelli già elencati in questo articolo.



Mozzarisella: dal gusto classico o affumicato ( con curcuma ) è uno dei primi formaggi vegetali che si è affacciato agli scaffali di prodotti vegan. Dal gusto delicato e dalla consistenza morbida, non ha un sapore deciso e può essere usato per la pizza, per farce o torte salate.

Stracchino di riso: non ricorda esattamente …

Torta alla namelaka

Immagine
Pensata per gli amanti del cioccolato, la torta alla namelaka è davvero quanto di più goloso possiate immaginare. Un sofficissimo Pan di Spagna al cacao farcito con namelaka al cioccolato bianco ( vegan ) e coperto da una ganache al cioccolato fondente e cioccolato bianco ( vegan ). Se vi state chiedendo come si comporta il cioccolato bianco vegan, vi dirò che è esattamente uguale a quello con latte, ma per noi intolleranti è una manna dal cielo, perché non contiene derivati del latte. La torta alla namelaka può essere preparata in due versioni, con prodotti ad alta digeribilità, con  lattosio inferiore allo 0,01% o interamente con prodotti vegetali. In entrambi i casi sarà golosissima. Difficile resistere ad una torta così. Naturalmente, anche se pensata per intolleranti al lattosio, potete preparare la torta alla namelaka con cioccolato bianco normale e prodotti di latte vaccino, qualora non abbiate nessun problema di intolleranza, usando le stesse dosi. Vediamo come procedere:


Torta…

Pasta frolla per crostate perfette

Immagine
Si fa presto a dire pasta frolla, perché per ogni preparazione c'è una pasta frolla giusta. Per i biscotti, infatti uso la classica, per crostate senza derivati del latte uso la frolla all'olio... E per le crostate classiche? C'è anche per loro una frolla perfetta, la pasta frolla per  crostate, appunto, che vado ad illustrarvi. Mi chiederete se davvero c'è la necessità di cambiare ogni volta impasto, quando gli ingredienti sono gli stessi. La risposta non è scontata, perché quello che rende diversa la frolla è il bilanciamento degli elementi che la compongono. Vogliamo vedere come pesarli nel caso della pasta frolla per crostate?




Pasta frolla per crostate perfette
Ingredienti:

230 g farina 00
120 g zucchero
100 g burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01% di lattosio
1 uovo
la scorza di un limone bio, non trattato

Procedimento:

Lavorare insieme farina e burro fino a formare dei fiocchi. Se siete molto intolleranti, potete usare anche un burro vegetale o marga…

Gelato vegan alla fragola

Immagine
Il gelato vegan alla fragola è in realtà un deliziosissimo sorbetto alla frutta, senza latte di alcun genere, vegetale o vaccino, senza uova e dolcificato con sciroppo di agave. Decisamente un gelato facilissimo e tutto naturale, la merenda ideale per grandi e per bambini. L'unica difficoltà è data dal tipo di robot che userete per tritare e omogeneizzare la frutta: servono lame forti, altrimenti dovrete attendere che le fragole siano un po' più morbide e il gelato sarà più simile ad una crema fredda. Comunque ottimo, ma un po' meno gelato. Vediamo quali ingredienti sono necessari per questo gelato vegan alla fragola e come procedere:




Gelato vegan alla fragola
Ingredienti:

300 g polpa di banana matura
100 g fragole
20 g sciroppo d'agave
Procedimento:

Pulire le fragole, lavarle e asciugarle bene, quindi togliere il picciolo e tagliarle a pezzi
Sbucciare le banane e tagliarle a pezzi
Trasferire la frutta in un sacchetto per alimenti e riporla in freezer tutta la notte, o almen…

Crespelle alla fiorentina senza lattosio

Immagine
Una delle cose che amo di più, nei primi piatti ricchi, sono proprio le crespelle alla fiorentina senza lattosio. Le crespelle fiorentine, declinate al francese sono diventate crepes e sono divenute famose nel mondo grazie ad una fiorentina doc, divenuta regina di Francia: Caterina dei Medici. E' sempre lei che importa la cucina fiorentina, la base di quella che diverrà una delle "cuisine" più conosciute per la raffinatezza e la classe dei suoi piatti. Da lei derivano quelli che adesso sono i macaron ( una sintesi tra meringa e brutti-boni ) le omelette, la soupe d'oignons e i bigné. E naturalmente, come dicevamo, le crepes.  Vediamo come prepararle con la ricetta originale, ma con una piccola variante che le renderà perfette anche per chi non mangia derivati del latte:



Crespelle alla fiorentina senza lattosio
Ingredienti:

Per le crespelle:

100 g farina
1 uovo
3 dl latte di soia o d'avena ( oppure ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0.01%)
1 cucchiaio d’…

Latte condensato vegan

Immagine
E' possibile fare il latte condensato vegan? Io ho provato e sono rimasta soddisfatta. Una delle cose che mi mancano di più, infatti, da quando la mia intolleranza si è fatta prepotentemente sentire,  sono quelle che io chiamo le "schifezze", cioè tutti quei dolcetti da banco, farciti con caramello e mou, ricoperti da cioccolato. Tutte cose che io adoravo e che, come avrei saputo dopo, mi causavano non pochi problemi. Però le amavo. Ho riprovato ad assaggiarle con l'aiuto di enzimi, ma sembra che il mio organismo sia rifiuti di assimilare anche sono una minima parte di lattosio, quindi ho dovuto rinunciare, poi l'illuminazione: Ma se provo a fare il latte condensato con latte di soia? Il latte condensato è infatti alla base di molti di quei dolcetti. Quindi mi sono armata di pazienza e ho sperimentato un po'. Morale...il latte di soia aromatizzato alla vaniglia è perfetto per il nostro scopo. Io ho usato quello della Orasì.  (No, non sono sponsorizzata dalla …

Pasta frolla vegan, senza uova e senza burro

Immagine
Una pasta frolla facilissima, la nostra pasta frolla vegan, senza uova e senza burro, preparata con olio extravergine d'oliva e farina da grani antichi macinati a pietra, per un gusto più naturale e ricco. Avevo già presentato la pasta frolla senza burro e derivati del latte e, se non avete problemi con le uova potete trovarla QUI, ma se non mangiate prodotti animali, di nessun tipo, o siete allergici, scoprirete che questa frolla senza uova e senza burro è insuperabile. Provatela e mi saprete dire... Vediamo come procedere:


 Pasta frolla vegan, senza uova e senza burro
Ingredienti:

250 g farina di grani antichi di tipo 2
125 g zucchero di canna
80 g olio extravergine d’oliva
50 g acqua
la scorza di un limone
sale un pizzico

Procedimento:

Potete sostituire l'acqua con la polpa di una banana piccola matura, provate anche con questa variante, per un gusto diverso e particolare.
Prepariamo una emulsione con acqua,olio e un pizzico di sale e sbattiamola con una forchetta.
Quando i liquidi sar…

Insaporitore per carne e pesce

Immagine
Volete preparare un arrosto insuperabile? Conditelo con il mio  insaporitore per carne e pesce, a base di erbe aromatiche fresche. Preparare da soli l'insaporitore, significa essere sicuri che non contenga lattosio o altri derivati del latte, come invece accade spesso per gli insaporitori venduti al supermercato. Mi sono chiesta spesso, infatti, perché si debba aggiungere latte o lattosio dove non ce n'è bisogno. La risposta non c'è, se non creare difficoltà a noi, che dobbiamo fare lo slalom evitando gli ostacoli e leggendo attentamente tutte le etichette. Naturalmente la risposta dei commercianti è che il latte rende tutto più morbido, ma noi sappiamo che possiamo rendere morbido un arrosto con la giusta cottura, vero? Inoltre, l'uso di erbe aromatiche vi permetterà di usare meno sale, pur mantenendo lo stesso gusto. Quindi prepariamo da soli un ottimo insaporitore e avremo arrosti di carne e pesce saporitissimi.


Insaporitore per carne e pesce
Ingredienti:

Rosmarino
Allo…

Plumcake alle bacche di goji

Immagine
Un plumcake alle bacche di goji soffice e gustoso, preparato usando farina biologica di tipo 2, che dona al nostro dolce un sapore rustico e pieno, ideale per la colazione. Non occorre molto tempo per la preparazione e si mantiene inalterato per diversi giorni, grazie alla presenza di olio nell'impasto. Cominciate la preparazione pesando tutti gli ingredienti e disponeteli davanti a voi, in modo da non dimenticare nulla, poi cominciamo ad amalgamarli, fino ad aggiungere le bacche di goji. Vediamo come procedere:


Plumcake alle bacche di goji
Ingredienti:

4 uova
1 yogurt di soia
90 g olio di semi
30 g bacche di goji
150 g zucchero di canna
300 g farina di tipo 2
i bustina di lievito

Procedimento:

Sbattiamo leggermente le uova in una terrina e aggiungiamo lo yogurt di soia e l'olio e mescoliamo per amalgamare tutto.
Aggiungiamo lo zucchero di canna e mescoliamo ancora. Scegliete uno zucchero macinato finemente, in modo che si sciolga meglio nell'impasto.
Misceliamo il lievito con la farin…

Namelaka al cioccolato fondente ricetta senza lattosio

Immagine
La namelaka al cioccolato fondente è stata una scoperta, un trionfo di cioccolato racchiuso in una crema morbidissima, dal sapore inconfondibile. Per prepararla ho aspettato di avere gli ingredienti giusti, una panna vegetale che fosse priva di grassi idrogenati, un buon latte di soia che avesse un sapore delicato, ma non ricordasse il legume da cui deriva. Spesso infatti, ciò che compromette il risultato di un piatto privo di grassi animali, è proprio la scarsa qualità delle materie prime vegetali; perché diciamolo, non tutto ciò che è vegetale o vegano è buono. Invece con gli ingredienti giusti si raggiungono livelli ottimi, come questa fantastica namelaka al cioccolato fondente, Vediamo come procedere:


Namelaka al cioccolato fondente ricetta senza lattosio
Ingredienti:


340 gr cioccolato fondente


200 gr latte di soia


400 gr panna vegetale


8 gr agar agar


20 gr acqua


vaniglia

Procedimento:

Fondere il cioccolato a bagnomaria o in microonde. Io preferisco sempre il microonde, è pratico, veloce e …

Gnocchetti al pesto di asparagi e anacardi

Immagine
Questi gnocchetti al pesto di asparagi e anacardi è un piatto davvero gustoso e leggero, pensato per chi ama la cucina semplice, naturale, con poca cottura e alimenti di stagione, freschi e bio. Sapevate che gli asparagi possono essere consumati crudi? E che con gli asparagi si prepara un buon pesto?  Per preparare il nostro pesto di asparagi scegliete asparagi freschi e sottili, meglio ancora se selvatici.  Il gusto leggermente dolce di asparagi e anacardi è spezzato da un tocco di aglio e dal piccante di un peperoncino. Volendo potete aggiungere un tocchetto di formaggio veg stagionato, come il gondino, che accentua l'aroma degli anacardi, senza stravolgere il piatto. Si prepara in pochissimi minuti se scegliete di usare gnocchetti già pronti, oppure potete preparare gli gnocchetti con un po' di anticipo, seguendo la ricetta che potete trovare QUI, facile, con soli 2 ingredienti principali, senza uova e derivati del latte. Vediamo come procedere:


Gnocchetti al pesto di aspara…