Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Involtini di pollo ai carciofi

Immagine
Per preparare questi deliziosi involtini di pollo ai carciofi servono veramente pochi ingredienti, ma miscelati insieme vi daranno un risultato davvero ottimo. Se siete amanti dei carciofi, saprete che riescono a dare sapore anche alle cose più insipide, perché hanno un gusto deciso e inconfondibile; in questo caso, il petto di pollo assume carattere e la forma ad involtino, darà anche un tocco particolare al piatto. Per quanto riguarda il pollo potete scegliere se acquistare un petto di pollo grande da cui ricavare delle fettine sottilissime, o acquistare decisamente le fette già tagliate. Vediamo quali ingredienti servono e come prepararli: Involtini di pollo ai carciofi Ingredienti per 4 persone: 1 petto di pollo da cui ricavare 8- 10 fette sottilissime 50 g provola dolce ( io ho acquistato l'Auricchio con 0,1 % di lattosio ) 2 carciofi 1 spicchio d' aglio sale 2 fette di pane in cassetta 8-10 fette di prosciutto toscano olio extravergine d'oliva

Muffin limone e semi di papavero

Immagine
Per chi ama il limone, questi muffin limone e semi di papavero sono una cosa meravigliosa, per tutti gli altri sono semplicemente strepitosi :D  Per prepararli ho usato un burro vegetale di cui vi ho parlato già nell'articolo su " Come sostituire il burro nelle ricette ", si chiama ReOlì e mi piace molto per la sua duttilità. L'ho visto sugli scaffali del supermercato e sono stata subito incuriosita dagli ingredienti, poi la prova è andata alla grande, quindi mi sento di suggerirvi quello che per me è il migliore prodotto attualmente in commercio, almeno fino al momento in cui non ne troverò un altro che mi darà lo stesso risultato.  Se frequentate il mio blog sapete che questa è la mia caratteristica, voglio essere libera di testare i prodotti in prima persona e suggerirveli per la buona riuscita del piatto; il motivo per cui, per esempio, sconsiglio di usare il latte di riso per creme e besciamelle e quello per cui consiglio una cosa invece di un'altra, è

Pan di Spagna ricetta imbattibile

Immagine
Pan di Spagna ricetta imbattibile. Una delle basi della pasticceria è proprio il Pan di Spagna , un dolce soffice e morbidissimo, da mangiare così com'è, o da farcire come preferiamo. Il Pan di Spagna, che ha origine nella metà del 1700, fu presentato da un pasticcere genovese alla corte spagnola, durante un viaggio con il marchese Pallavicini e conquistò subito tutti proprio per la semplicità e la leggerezza che lo contraddistinguono ancora oggi. Naturalmente privo di latte e derivati, è un dolce che noi intolleranti possiamo mangiare senza problemi, soprattutto se farcito con una crema senza latte e derivati o con crema al cioccolato o marmellata. La farcitura lo rende ancora più goloso e perfetto come dolce per le feste. Molto simile al Pan di Spagna è la torta genovese o Genoise, un impasto altrettanto soffice, ma che richiede l'uso di poca acqua bollente e differenti equilibri tra uova, zucchero e farina. Potete provarle entrambe, seguendo la ricetta che trovate sul blog

Integratori di lattasi

Immagine
Quali sono gli integratori di lattasi che ho provato e cosa ne penso? La risposta in questo articolo che spero vi sarà utile. Non aspettatevi miracoli, ma un aiuto per superare dei piccoli momenti di difficoltà...Chiedete quali? I pranzi fuori casa, che per noi sono una fonte di pericolo. Chi è intollerante sa infatti,  che mangiare fuori è sempre un terno al lotto e spesso è difficile far capire a chi intollerante non è, quali sono le problematiche a cui va incontro chi deve evitare il lattosio. Spesso il pericolo si nasconde in una normale salsa al pomodoro, a cui molti aggiungono latte o burro, oppure in un salume, una fetta di pane, un arrosto, per non parlare di risotti, paste o dessert. Per mangiare in serenità, pur facendo attenzione, si può ricorrere agli integratori di lattasi, l'enzima che manca all'intollerante e che permette al nostro apparato digerente di scindere il lattosio in due diverse molecole, glucosio e galattosio. Sono integratori di vario genere, da

Kipferl o chifelletti

Immagine
I kipferl o biscotti con farina di mandorle, sono biscotti preparati con una ricetta tipica tedesca che mi ha dato un'amica di Monaco e che ho ritrovato quasi identica, nei libri scolastici di tedesco in occasione del Natale. Sono biscotti leggeri, delicati e molto buoni, che si preparano appunto durante le festività per regalarli. Con la ricetta che vi lascio, ne ho preparati circa una cinquantina di misura medio-piccola. Vediamo come procedere: Kipferl o biscotti con farina di mandorle Ingredienti: 250 g farina 00 175 g zucchero 1 pacchetto di zucchero vanigliato 1 pizzico di sale 200 g margarina o burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01% 3 albumi 125 g farina di mandorle Procedimento: Mescolare le polveri e setacciarle. Aggiungere la margarina e gli albumi e lavorate fino ad avere una consistenza liscia ed omogenea. Lasciate riposare per circa 30 minuti in luogo fresco, anche in frigo, se per voi è meglio. Formare dei bastoncini di circa 6

Torta di bietole

Immagine
L'autunno ci regala ottime verdure con cui preparare contorni facili e leggeri, oppure piatti completi, che possono essere presentati come antipasti, arricchire un buffet, o risolvere una cena, come nel caso di questa torta di bietole. La bietola, contrariamente allo spinacio, è una pianta che va benissimo anche per chi soffre di allergia al nichel e che può essere usata come alternativa ad ogni ripieno, dal gusto delicato e non preponderante, perché in cucina è importante anche l'equilibrio e l'armonia tra i sapori. Per questa torta di bietole non ho usato latte e derivati, quindi è interamente e naturalmente senza lattosio. Vediamo come procedere: Torta di bietole Ingredienti: Per la base utilizzate la pasta matta che trovate QUI 500 g bietola cotta 2 scalogni 2 uova 2 patate sale pepe olio extravergine d'oliva Procedimento: Preparate la pasta matta secondo la ricetta che vi ho suggerito e lasciatela riposare. Pulite i due scalogni e tagl