Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2020

Bicchierini alle fragole

Immagine
A me capita spesso di avere voglia di qualcosa di dolce, per dirla come una vecchia pubblicità e questi bicchierini alle fragole sono una risorsa perfetta, perché non eccessivamente calorici, ma molto buoni. Uno strato di fragole si alterna ad un morbido pan di Spagna e a una crema di ricotta, leggera e gustosa, per formare un bicchierino alle fragole che può essere gustato senza troppi sensi di colpa. Beh, non so voi, ma in questo periodo i sensi di colpa in cucina si sprecano, salire sulla bilancia è diventato un momento di suspance, che nemmeno il migliore thriller e il verdetto che dà quella cosa odiosa piena di numeri che non vorresti vedere, è capace di voltarmi la giornata al bello o al brutto, ma poi mi metto ai fornelli e a tavola e non c’è niente da fare, la gola è più forte del senso di colpa. La soluzione più accettabile è creare ricette che non gravino poi tanto sul girovita e non abbondino di calorie. Ma il lattosio, direte voi? Come la mettiamo? Ecco, in questo periodo d

Brioche soffici

Immagine
Stavo cercando una ricetta per brioche soffici, che resistessero inalterate alla prova del mattino dopo e le ho finalmente trovate! Mi spiego, io preparo le brioche e i cornetti la sera, quando posso li cuocio la mattina e fare colazione con una brioche calda è effettivamente la cosa più gratificante, ma se non posso accendere il forno la mattina e le cuocio la sera, spessissimo per colazione troviamo le brioche cambiate, delle cose che assomigliano a una fetta di pane dolce un po' stantio. Ecco, con queste brioche non succede, appena uscite dal forno sono una nuvola e al mattino...sorpresa! Sono ancora soffici e buonissime. Quindi, da ora in poi, questa è la mia ricetta preferita per le brioche soffici. Per prepararle, visto che la ricetta prevede burro e latte, io ho usato latte e burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%, ne trovate molte sul mercato, fate solo attenzione alla percentuale, che non deve essere superiore allo 0,01% Brioche soffici Ingredienti:

Ravioli di asparagi e Camoscio d'oro

Immagine
Cerco sempre di usare verdura di stagione, con le dovute eccezioni certo, ma tendenzialmente privilegio frutta e verdura fresche, che secondo me hanno una marcia in più, soprattutto se potete coltivarle e coglierle da soli ( non è il mio caso, ma quando mi capita l’occasione di assaggiare i frutti dell’orto, riconosco che hanno un sapore più deciso ). In primavera ci sono gli asparagi, che a me personalmente piacciono molto e che preparo in modi diversi, come  condimento per la pasta  , sotto forma di  pesto , in una  torta salata , col  risotto , nelle  crepes , ecc..; questa volta ho scelto di abbinarli con un buon formaggio e di usarli come ripieno per questi buonissimi ravioli. Vediamo: Difficoltà Media Costo Medio Tempo di preparazione 30 Minuti Tempo di cottura 20 Minuti Porzioni 2 Metodo di cottura Fornello Cucina Italiana Ingredienti per 10 ravioli di asparagi Ingredienti per la pasta 100 g  Farina 00 1 Uovo 1 cucchiaio  Olio extravergine d’oliva

Kranz di Ottolenghi versione Gluten Free

Immagine
Il Kranz di Ottolenghi è diventato un tormentone tra le mie amiche e la cosa mi intrigava davvero, ma volevo provare a farlo senza glutine per la mia colazione e la cosa, invece, mi intimoriva non poco. Il ” senza glutine”, o Gluten free, non è adatto a tutte le preparazioni, proprio in settimana ho provato a fare i  cornetti sfogliati , ma non sono venuti bene come invece mi vengono i tradizionali, quindi pensavo che anche il Kranz mi desse problemi, invece è venuto una meraviglia! Soffice e ben lievitato, a dispetto delle istruzioni che chiedevano farina di forza e molta lavorazione. Quindi vi illustro la ricetta, perché è sicuramente un dolce lievitato da rifare. Vediamo come procedere: Difficoltà Alta Tempo di preparazione 1 Ora 30 Minuti Tempo di riposo 12 Ore Tempo di cottura 30 Minuti Porzioni 10 Metodo di cottura Forno Cucina Mediorientale Ingredienti per la preparazione del Kranz senza glutine Per la miscela di farine ho scelto un mix per pane della Nutrif

Mini creamtart

Immagine
Mini creamtart. Avete presente quando avete tanta voglia di dolce e poco tempo per prepararlo? Io ho trovato la soluzione con queste mini creamtart, che si possono creare in poco tempo, se si ha a disposizione una  crema spalmabile  ( magari alla nocciola e cioccolato che avete preparato secondo la mia ricetta),oppure panna vegetale o ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%, o, come avevo io, una namelaka, che sia al  cioccolato bianco  o  fondente .  Per la base ho utilizzato biscotti al miele della Privolat, che sono perfetti per creare una creamtart piccola e golosa, quindi quella che vi regalo oggi, più che una ricetta è un consiglio di cucina, un’idea in più quando arrivano ospiti all’ultimo minuto o quando i ragazzi sono stufi della solita merenda, o semplicemente quando avete bisogno di un momento per voi stessi. Vediamo come procedere: Costo Economico Tempo di preparazione 15 Minuti Cucina Italiana Ingredienti per le mini creamtart Non darò le quantità,

Crostata ai tre cereali con confettura di ciliegie

Immagine
La crostata ai tre cereali è croccante, rustica come devono essere le crostate e davvero molto buona. Preparata usando tre farine naturalmente prive di glutine e farcita con un'ottima confettura di ciliegie, è perfetta per una colazione sana, ma anche per concludere un pranzo informale. La scelta della confettura di ciliegie non è casuale, ma studiata per smorzare quel retrogusto particolare del grano saraceno, che può altrimenti essere preponderante; un' ottima alternativa potrebbe essere la confettura di albicocche. Una precisazione altrettanto importante devo farla per la farina d'avena, molto sottovalutata a mio parere, e capace invece di creare un profumo e una croccantezza particolari; provatela anche nell'impasto del pane, per avere una marcia in più e mi saprete dire. Vediamo intanto ingredienti e procedimento della nostra crostata ai tre cereali. Crostata ai tre cereali Ingredienti: 100 g farina di grano saraceno 100 g farina d'avena 50 g farina di

Ciambella lievitata con lievito madre

Immagine
La ciambella lievitata con lievito madre è molto buona e soffice, farcita con marmellata di fragole, è ideale per la colazione o la merenda dei ragazzi. Vi ho parlato nei giorni scorsi del lievito madre in coltura liquida ( che trovate  qui   ), che matura più velocemente di quello a pasta solida ( che trovate  qui  ) e che è molto più semplice da gestire e in questi giorni sto sperimentando, con le stesse modalità, anche il lievito in coltura liquida senza glutine, per poter sperimentare un pane senza glutine con lievito naturale. Ma scusate, sto divagando…Dicevo, vi avevo parlato del lievito naturale o lievito madre e con quello preparato circa 15 giorni fa, ho ottenuto questa ciambella lievitata, morbida e profumata. La dose del lievito è forse un po’ abbondante rispetto alla farina usata, ma ho pensato fosse giusto usare l’esubero del rinnovo, invece che buttarlo ( un sacrilegio! ) Vediamo come pr Difficoltà Bassa Costo Economico Tempo di preparazione 30 Minuti Tempo di

Namelaka al cioccolato bianco senza lattosio e derivati del latte

Immagine
Per fare la mia namelaka al cioccolato bianco senza lattosio ho utilizzato la cioccolata bianca vegan, di cui avevo parlato in questo articolo . E' una tavoletta di cioccolato bianco vegana, arricchita da semi di papavero e pompelmo, molto buona da mangiare da sola, ma perfetta anche per preparare un'ottima Namelaka senza lattosio, anzi senza nessun derivato del latte, visto che ho utilizzato latte di soia ( lo so, si dovrebbe dire bevanda alla soia, ma è più pratico chiamarlo latte ) e panna vegetale.Questa Namelaka al cioccolato bianco senza lattosio può essere servita in coppette, magari accompagnandola con biscottini,ma è perfetta anche per preparare degli ottimi dolci, di cui vi parlerò nei prossimi giorni. La difficoltà è minima, dovete solo aver cura di sciogliere il cioccolato bianco in maniera omogenea, con cottura a bagnomaria o al microonde, che io preferisco, veloce, pratica e a prova di errore. Preparatela la sera prima, in modo da lasciarla tutta la notte in frigo