Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2021

Vellutata di asparagi con gamberi

Immagine
 E' tempo di asparagi e visto che prediligo la verdura di stagione, cosa potevo pensare di meglio, se non preparare questa vellutata di asparagi con gamberi? In realtà, dato che quando ho deciso di prepararla era tardi, ho acquistato le code di gambero argentino surgelate che in poco tempo sono state pronte per essere cotte, senza bisogno di togliere guscio e filetto nero. So che i puristi inorridiranno e soprattutto lo farà la mia amica che predilige i gamberi rossi ( che costano quanto una macchina ), ma vi posso assicurare che il piatto è riuscito davvero buonissimo e a prova di " puristi ". Aggiungiamo che era senza glutine e senza derivati del latte e per noi è perfetto e, tanto per completare il tutto, accontenterebbe anche lo chef Roberto Valbuzzi, che ha fatto della distinzione tra crema e vellutata una sua personale crociata, perché qui è presente la panna ( anche se di soia ) ma sempre di elemento vellutante si tratta, così come indica lo chef. Vediamo come prep

Crostata con namelaka al cioccolato bianco e fragole

Immagine
La crostata con namelaka al cioccolato bianco e fragole è quanto di più buono possiate trovare. Avevo già parlato della Namelaka qui , ho usato il cioccolato bianco vegan che potete trovare in vendita nei negozi bio, o cercando in rete ( se ne trovano di ottimi ), io ne faccio abbondante uso nei dolci, in sostituzione del bianco classico e sto studiando il metodo per produrlo da sola (appena sperimento e decido che è buono, ve lo scrivo sul blog come sempre ). Se poi siete amanti del cioccolato bianco e vi piace mangiarlo a quadretti, magari con un gusto un po' particolare, provate quello al  pompelmo della ditta Serchio che io lo trovo molto buono, con una nota frizzantina che mi piace.  Tornando alla nostra crostata, potete scegliere se usare il burro ad alta digeribilità o la margarina nella base; io ho provato entrambe le versioni ed è buona comunque, quindi dipende solo dal vostro gusto e dal grado della vostra intolleranza. Crostata con namelaka al cioccolato bianco e frago

Spiralotte di patate dolci

Immagine
 Spiralotte di patate dolci Ogni mese partecipo all' iniziativa dell' AiLi per creare una ricetta con un ingrediente scelto da loro e ogni volta è una sfida trovare qualcosa di semplice, particolare e senza lattosio, da pubblicare nel loro sito e condividere sul mio blog, ma è una cosa divertente a cui partecipo con piacere. Questo mese l'ingrediente scelto è la patata dolce e la mia scelta è caduta sul contrasto tra il dolce del tubero e il piccante delle spezie che ho usato. Potete variare le spezie, usare un mix come il garam masala, il tondoori, il  Bahārāt, le erbe di Provenza, oppure potete farlo voi con quello che preferite, aglio, pepe, curcuma, cumino, peperoncino, chili, paprica, salvia, rosmarino, ecc... Importante è creare un contrasto che spiazzi le nostre papille gustative, le sorprenda e le catturi. io vi dico quello che ho usato, voi metteteci la fantasia, anche perché la preparazione è davvero molto, molto semplice.  Spiralotte di patate dolci Persone: 3 T

Rotolo alla crema di pistacchio

Immagine
 Il Rotolo alla crema di pistacchio è formato da una soffice base di pasta biscotto, una crema pasticcera al pistacchio e un croccante di pistacchi. Al suo interno ha dunque 3 diverse consistenze, morbidezza, sofficità e croccantezza, che rendono questo dolce davvero gustoso. Però mentre stavo scrivendo la ricetta, pensavo ...ma perché  si chiama pasta biscotto, se è sofficissima? Mah, i misteri di chi dà i nomi alle preparazioni. Anzi, se lo scoprite, sarei proprio curiosa di saperlo, visto che in rete ho trovato poco o nulla. Dalla foto si capisce poco o nulla e il taglio non è perfetto, era la porzione avanzata, perché mi ero dimenticata di fare la foto quando era in tutto il suo splendore, ma io funziono spesso così, prima mi accerto che sia buono e poi fotografo. Però questa è una garanzia, giusto? Non metto cose che non mi piacciono giusto per riempire le pagine del blog, voglio che tutto ciò che trovate qui sia buono e perfetto da replicare a casa, senza intoppi. Quindi pronti a

Quadretti ai pistacchi

Immagine
 Se amate i pistacchi, troverete irresistibili questi quadretti ai pistacchi. Sono friabili e si sciolgono in bocca. Io li ho preparati usando eritritolo al posto del comune zucchero semolato, però vi darò il peso di entrambi gli ingredienti, così potete scegliere se prepararli nella versione tradizionale, o con zero zuccheri aggiunti. Se vi chiedete quale sia il vantaggio di usare eritritolo, vi risponderò brevemente, ma tenete presente che sono una cuoca e non una biologa, quindi riporto solo ciò che troviamo ovunque, cioè che l' eritritolo ha indice glicemico pari a 0, è leggermente meno dolce dello zucchero comune e ha 0 calorie. Ha perciò il grande beneficio di non aumentare il carico calorico degli alimenti a cui lo si abbina. In questo caso le calorie sono date solo dai pistacchi ridotti in polvere, per un totale di 25 quadretti a 22 calorie l'uno, un "peccato" da commettere senza sensi di colpa.   Quadretti ai pistacchi Tempo: 5 minuti di preparazione e 15 di

Peperoni imbottiti

Immagine
 I peperoni imbottiti non sono certo una novità, ma mi sono impegnata perché fossero sia senza lattosio che senza glutine e buoni per tutti. Ormai lo sapete, il mio scopo è quello di fare ottimi cibi, che piacciano a tutti e che vadano bene per tutti. Non sempre è facile, perché rendere armonioso un piatto, evitando latte e derivati, nichel e glutine, richiede una bella dose di equilibrio, soprattutto quando, come nel mio caso, anche il riso va tenuto d'occhio. Quindi, riepilogando, i peperoni imbottiti devono essere buoni, sani, digeribili, adatti a tutti, ma soprattutto ( l'ho già detto? :D ) BUONI. Per questo io ricorro ad ingredienti freschi, erbe aromatiche e spezie, in modo da rendere saporite anche le cose più semplici con pochi tocchi, in questo caso con pepe, paprica, aglio, prezzemolo, origano e un ciuffetto di basilico. Chi ha allergia al nichel potrà omettere origano e basilico, lasciando paprica aglio e pepe, i peperoni imbottiti saranno ugualmente buoni, ma un poc