Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

Pasta frolla sablè

Immagine
La pasta frolla sablè o pasta frolla sabbiata, deve il suo nome al tipo di procedimento usato per lavorare la frolla, partendo da uova e zucchero, per rendere la frolla più delicata e friabile. E' una ricetta di Antonina Latona, la mia insegnante al corso di finger food seguito a Giugno, leggermente modificata nelle dosi e con cui ho preparato ottime crostate, biscotti e tartellette, aggiungendo ingredienti diversi e lasciando spazio alla fantasia. La ricetta è davvero buona e non tradisce; l' unico accorgimento che dovete seguire, è che la pasta frolla sablè deve riposare in frigo ed essere ben fredda, prima di essere stesa e cotta ( anche la frolla classica, ma questa in modo particolare) altrimenti, una volta cotta, tenderà a sbriciolarsi, data la sua friabilità. Vediamo ingredienti e procedimento: Ingredienti: 500 g farina 00 300 g burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01% 180 g zucchero a velo 4 tuorli d' uovo scorza di limone grattugiata

Spaghetti alla carbonara

Immagine
Gli spaghetti alla carbonara sono un grande classico della cucina italiana, su cui la discussione non si è mai fermata. Ognuno rivendica il privilegio di avere la ricetta originale, ma poi gli ingredienti hanno quelle piccole variazioni, che permettono di adeguare il sapore ai propri gusti e che rendono la ricetta personale. Si dice che la ricetta originale preveda guanciale e non pancetta, pecorino romano e non grana, ma se fosse vero che la ricetta è stata inventata nel dopoguerra utilizzando il bacon che gli americani avevano portato con sé e regalato agli italiani, questa teoria verrebbe a cadere, eppure...Se invece la ricetta avesse origini umbre, come dicono altri, perché usare il pecorino romano? Comunque vi posso dire che per preparare gli spaghetti alla carbonara ho utilizzato sia guanciale che pancetta, sia grana che pecorino romano e, in entrambi i casi, la pasta era buonissima.. Chiaro che, mettendo nero su bianco sul mio blog, metterò la ricetta classica, sappiate però che

Mele al forno

Immagine
Le mele al forno sono quanto di più buono e più semplice ci sia nella storia della cucina. Non so a quando risalga la prima preparazione di questa " ricetta" se così la si può chiamare...certo che è una delle coccole invernali più veloci e salutari, soprattutto se ci fate le piccole variazioni che vi suggerirò. E' vero, anche i bambini sanno, che prendere le mele e lasciarle cuocere nel forno caldo, fa sprigionare tutta la dolcezza del frutto, caramellandone la buccia e rendendo morbidissima la polpa, ma se aiutassimo la caramellizzazione e dessimo un tocco in più al sapore? E magari le servissimo accompagnate da panna montata? Che ne dite, si può fare? Vediamo un pò... Ingredienti: Mele di qualsiasi qualità cannella Martini zucchero di canna uvetta scaglie di mandorle scorza di limone Cominciamo lavando le mele. Togliamo il picciolo e la base, scaviamo una piccola nicchia e versiamo all'interno un pò di Martini bianco o liquore aromatico corrispondente, quindi aggiun

Polpette a sorpresa

Immagine
L'idea delle polpette a sorpresa mi è stata ispirata da una ricetta vista passare sulle pagine di fb, probabilmente condivisa da un mio contatto. Non ricordo di chi fosse la paternità, ma ne ho tratto ispirazione ricercandole sul web e, dopo aver constatato che ne esistono molte versioni, ho scelto e dosato gli ingredienti secondo il mio gusto. Il risultato sono delle ottime polpette a sorpresa giganti, tanto che ne basta una a persona per risolvere una cena; è però un'idea carina quella di prepararle in formato mignon, usando uova di quaglia, da presentare come antipasto o finger food. Vediamo come realizzarle: Ingredienti per 3 persone: 5 uova 500 gr di macinato per tartara 100 gr pangrattato 1 spicchio d'aglio un ciuffo di prezzemolo sale, pepe Farina pangrattato qb per la panatura olio per friggere Mettiamo le uova ( tranne una che servirà per la panatura ) a lessare in acqua fredda e facciamo cuocere 7-8 minuti dal momento in cui l'acqua inizia a bollire. Trascors

Crostata con crema alla nocciola senza derivati del latte

Immagine
Che cosa c'è di più buono di una bella fetta di crostata con crema alla nocciola? E' l'alternativa alla più semplice fetta di pane e nutella, ma ha una marcia in più data dalla croccantezza dell'impasto. Una merenda completa, una colazione che dà lo sprint o un dolce perfetto per il fine pasto, ma soprattutto una golosità senza pari :) Preparare la nostra crostata con crema alla nocciola è una delle cose più semplici, servono gli ingredienti di base per una buona crostata, con la pasta frolla classica che trovate QUI , un sacco di fagioli per tenere la frolla schiacciata in cottura e naturalmente un bel vasetto di crema alla nocciola. Vogliamo cominciare? Ingredienti: una dose di pasta frolla 350-400 g crema alla nocciola senza latte Prepariamo la frolla lavorando insieme tutti gli ingredienti, stendiamo la pasta in uno strato di circa 1 cm e foderiamo uno stampo da crostata da 24, imburrato e leggermente infarinato ( oppure potete scegliere di stendere la frolla dirett

Torta di mele senza burro e con farina integrale

Immagine
E' stagione di mele e io vi propongo un classico della produzione dolciaria internazionale, ma reso ancora più saporito grazie alla farina integrale di grano antico, che rende questa torta alle mele senza burro, veramente gustosa e sana. L'uso dello yogurt di soia, dà una morbidezza che si mantiene inalterata per giorni ( sempre ammesso che riusciate a lasciarne abbastanza per verificarlo ;-) ) e la rende leggera e adatta a tutti. Vediamo come preparare questa torta rustica alle mele: Torta di mele senza burro e con farina integrale Ingredienti: 250 g farina integrale ( grano antico  ) 150 g zucchero di canna 3 uova 60 g olio di semi di girasole 170 g yogurt di soia 5 mele 1 limone 1 bustina di lievito ( naturale con cremor tartaro ) Procedimento: Sbucciare le mele, dividerle in quarti e affettarle in maniera sottile, irrorarle con il succo di limone e un cucchiaio di zucchero di canna. Lasciamole riposare mentre prepariamo l' impasto. Montare

Parmigiana di zucchine vegan senza lattosio

Immagine
Parmigiana di zucchine vegana Io amo la parmigiana di zucchine vegana senza traccia di latte o derivati, preparata usando le  alternative vegetali, come le sottilette o il formaggio da grattare vegan. Il risultato? Lascio giudicare a voi, ma credetemi se vi dico che, anche chi mangia normale, si leccherà i baffi ;-) Ingredienti per 2 persone: 3 zucchine medie salsa al pomodoro 1 confezione di sottilette vegan formaggio vegetale no-muh qb sale, pepe Procedimento: Lavare e tagliare le zucchine a fette abbastanza sottili, quindi metterle a grigliare fino a che non saranno leggermente abbronzate.  Preparate la salsa al pomodoro secondo la ricetta che trovate  QUI , se volete potete aggiungere uno spicchio d'aglio e un peperoncino piccante.  Quando tutti gli ingredienti saranno pronti, iniziate a disporre le zucchine in una pirofila da forno sul fondo a formare uno strato, salare leggermente, quindi aggiungere un paio di cucchiai di salsa, una

Cheesecake salata

Immagine
La cheesecake salata è uno dei finger food più semplici e nello stesso tempo più golosi, che potete presentare per antipasto o un buffet. Ormai sapete che amo cucinare e mi interessa qualsiasi cosa che riguardi la cucina, quindi quando ho saputo che ci sarebbe stato un corso professionale il cui argomento principale era il Finger Food, ho accettato con entusiasmo e ne ho tratto spunti davvero ottimi, grazie alle ricette degli insegnanti, Latona Antonina e Michelangelo Capillo. La cheesecake salata è appunto una ricetta della chef Latona e rappresenta il connubio perfetto tra golosità e semplicità di esecuzione, accanto ad una presentazione davvero invitante. Vediamo quali ingredienti servono e come si prepara; con le dosi suggerite potrete preparare una decina di cheesecake della dimensione di un muffin. Ingredienti: 100 g taralli 30-40 g burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01% 250-300 g ricotta ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01% 100 g mortadell

Rotolo alla crema senza glutine e lattosio

Immagine
Uno dei dolci classici della pasticceria è il rotolo alla crema, ma la nostra sfida è preparare un ottimo rotolo alla crema senza glutine e senza lattosio. Scommettiamo che sarà buonissimo? Perchè il nostro rotolo alla crema senza glutine e senza lattosio sia davvero buonissimo, dobbiamo avere una base soffice e saporita e una crema profumata, ma quali sono le ricette giuste per prepararle? Vi ho già dato ricetta e procedimento per la crema senza glutine, senza lattosio e derivati del latte e la trovate cliccando QUI . Profumatela con la scorza di limone, in modo che il vostro rotolo senza glutine e senza lattosio abbia un tocco fruttato. Vediamo ora come preparare il rotolo senza glutine e poi come assemblare il dolce. Ingredienti: 4 uova 100 g zucchero 70 g fecola di patate 70 g farina di riso la scorza di limone grattugiato 1 pizzico di sale Montare i tuorli delle uova con lo zucchero, fino a che saranno gonfi e spumosi. Aggiungere le farine poco alla volta, mescolando bene, ma con

Strudel di mele

Immagine
Lo strudel è un classico della cucina altoadesina e può avere mille varianti, salato e dolce, ma il più classico è lo strudel di mele, una pasta friabile farcita con mele che si può gustare senza grossi sensi di colpa ;) E' uno dei dolci che preferisco, lo preparo spesso sia con la versione tradizionale, che nella soluzione veloce, prendendo un rotolo di pasta sfoglia già pronto e farcendolo. Il risultato finale è diverso e vi consiglio di provarli entrambi per sapere quale preferite. Strudel di mele Ingredienti per la pasta tradizionale: 250 g farina 3 cucchiai d'olio evo 80 g d'acqua 1 uovo 1 pizzico di sale Per la farcia: 2 kg mele 3 o 4 cucchiai di zucchero 50 gr uva passa 50 gr pinoli la scorza grattugiata di un limone cannella 80 g pagrattato o biscotti briciolati Burro ad alta digeribilità o margarina per spennellare la superficie Procedimento: Amalgamare la farina con i liquidi e lavorare fino a che non avrà una consistenza ela

Crema alla curcuma

Immagine
Non è semplice passare da un tipo di alimentazione a base di uova, a una dieta che ne è totalmente priva, ma quando si trovano creme alternative e gustose come questa crema alla curcuma, la cosa è decisamente più semplice. La curcuma ha un sapore particolare e un colore brillante, oltre a una serie infinita di proprietà benefiche per il nostro organismo e nello specifico per l'apparato gastrointestinale. Se non la conoscete, vale la pena di approfondire l'argomento. Il latte che ho aggiunto è vegetale, potete scegliere tra latte di soia, di riso o di avena; questo per rendere la crema alla curcuma perfetta per chi non può o non vuole assumere latte e uova; stesso discorso con la panna. La ricetta originale viene da Vegolosi, io l'ho leggermente modificata, a mio uso e consumo. E' ideale per farcire una torta o cucinare una buona crostata. Vediamo come si prepara: Crema alla curcuma Ingredienti: 500 g di latte vegetale 100 g panna vegetale 40

Come preparare il Pesto alla genovese ricetta tradizionale

Immagine
Come preparare il pesto alla genovese secondo la ricetta tradizionale? Una delle salse classiche, che ancora non avevo inserito nella mia raccolta di sughi e salse, è proprio il classico pesto alla genovese, una ricetta tradizionale che non dovrebbe mai mancare nel ricettario di una buona cuoca. Con il pesto alla genovese possiamo preparare ottimi piatti, dalla pasta al pesto, agli gnocchi, alle lasagne, ma anche accompagnare una caprese o la carne lessa. La tradizione vuole che un buon pesto sia preparato pestando ( da qui il nome ) le foglie con un mortaio, che le foglie di basilico siano liguri, ecc ecc, ma noi sappiamo di essere sempre in corsa e magari prepariamo il nostro pesto mentre sta cuocendo la pasta, quindi...sappiamo che pestato nel mortaio ha tutto un altro fascino ( e sapore ), ma possiamo ricorrere al mixer senza sentirci troppo in difetto. Vi darò qui la doppia versione, col metodo tradizionale e la versione velocizzata col mixer. Gli ingredienti sono gli stessi, vari

Biscotti al miele senza lattosio

Immagine
I biscotti al miele derivano dalla ricetta vegana dei biscotti all'arancia trovata su vegolosi. Loro suggerivano di prepararla con malto d'orzo, per essere completamente vegan e non avere nessun derivato animale, ma essendo io un' amante del miele, e avendo già sperimentato una ricetta simile per la frolla, ho preparato la versione con miele d'arancio, che ha dato ancora più profumo a questi biscotti al miele. La ricetta è davvero semplice, ma richiede un pò di pazienza nel modellare i biscotti, perchè la frolla non risulta compatta come la frolla classica. Quindi seguitemi che vi svelerò il trucco per fare dei biscotti buoni, senza derivati del latte, senza uova e senza nichel. Ingredienti: 150 g farina 00 100 g riso macinato (o farina di riso) 100 g miele d'arancio 50 g olio extravergine 1 cucchiaino di bicarbonato la scorza grattugiata di un arancio Vi chiederete perchè il riso macinato e non la farina di riso. Se possedete un robot, scoprirete che i

Conchiglioni vegetariani

Immagine
Conoscete i conchiglioni giganti di Gragnano? A me piacciono tantissimo, perchè in generale amo la pasta grande, dagli spaghetti ai bucatini, alla pasta corta. I conchiglioni sono l'ideale per essere farciti e si prestano molto bene alla cottura al forno, riempiti con carne o con verdure e formaggio. I conchiglioni vegetariani sono davvero molto buoni, adatti a chi segue un regime vegetariano, ma anche a chi ama le verdure; l'aggiunta di formaggi morbidi contribuisce a renderli davvero succosi e golosi. Per le dosi, calcolate circa 3-4 conchiglioni a testa; se serviti come piatto unico potete aumentare la dose fino a 5 a testa, ma non di più. Vediamo come prepararli: Ingredienti per 3 persone: 15 conchiglioni 2 zucchine verdi piccole 1 carota media circa 30 fagiolini verdi due cucchiai di piselli 250 g salsa di pomodoro 1 mozzarella di bufala ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01% 250 g ricotta mista 1 scalogno sale, pepe un ciuffetto di basilico olio di semi ol

Pane al grano saraceno

Immagine
Chi ha detto che mangiare senza glutine significa rinunciare a cose buone? Il pane al grano saraceno è un pane senza glutine molto buono e saporito, davvero soffice, ideale per accompagnare un piatto di affettato o per fare la scarpetta alla fine di un buon piatto col sugo; e che dire del pane tuffato nel tuorlo di un buonissimo uovo al pomodoro? La preparazione di questo pane al grano saraceno è molto semplice, gli ingredienti sono pochissimi, ma il risultato è davvero sorprendente, soprattutto paragonato ai vari tipi di pane senza glutine che troviamo in giro. Il sapore è pieno, rustico e leggero nello stesso tempo, adatto anche a chi non ha problemi di celiachia. Vediamo come prepararlo: Ingredienti: 350 g acqua 250 g miscela glutenfree Schar 100 g grano saraceno 15 g lievito di birra Mescolare il lievito di birra con 50 g di acqua tiepida e aspettare che si formino delle bollicine in superficie, quindi aggiungere 100 g circa di miscela per panificazione Schat e lavorare

Latte di riso

Immagine
Sicuramente anche voi, come me, spendete un sacco di soldi per comprare le alternative vegetali al latte vaccino, ma provare a fare il latte di riso mi era sempre sembrato una cosa difficile e fuori dalla mia portata, poi ho visto un video e mi si è aperto un mondo...volete provare anche voi? Per fare il latte di riso, con il risultato che vedete in foto sono necessari solo acqua e riso, poi potete aromatizzarlo come preferite, ma vi assicuro che è buonissimo anche così com'è. La ragazza del video, che potete trovare sul Fatto Quotidiano, consiglia di aromatizzarlo con cannella o miele, se dovete utilizzarlo per dolci, oppure con noce moscata e altre spezie, se dovete utilizzarlo per preparazioni salate. Io l'ho bevuto da solo ed è buonissimo, ci ho aggiunto la cioccolata ed è davvero buono, poi ne ho fatto una specie di crema, facendoci bollire dentro una mela e un pizzico di cannella; ne è venuto fuori un dolcetto veloce e dietetico, ma davvero buonissimo. Vediamo come

Parmigiana di zucchine

Immagine
Tutti, o quasi, conoscono la parmigiana di melanzane ( o melanzane alla parmigiana ) ma chi conosce la parmigiana di zucchine? Più delicata, ma altrettanto gustosa, rappresenta per me il piatto unico dell'estate, perchè solo in estate troviamo le zucchine adatte, fresche e saporite, per prepararla al meglio. Occorre un pò di pazienza, perchè dobbiamo preparare la salsa e grigliare le zucchine, ma ne vale davvero la pena. Vediamo come procedere: Ingredienti per 3-4 persone: 5 zucchine grandi 1 mozzarella di bufala ad alta digeribilità 100 g circa di parmigiano stagionato a 36 mesi salsa al pomodoro sale Laviamo e affettiamo le zucchine in strisce abbastanza sottili ( circa 1/2 cm di altezza ) nel senso della lunghezza e mettiamole a grigliare; devono essere leggermente colorate senza essere bruciate. Intanto preparate la salsa al pomodoro secondo la ricetta che trovate QUI ; per rendere le nostre parmigiana di zucchine ancora più saporite, potete aggiungere alla salsa due spicchi d&